Donna ubriaca importuna steward in volo

Di storie bizzarre a bordo di un aereo ne girano parecchie, come questa di una giovane donna che si ubriaca e molesta uno steward.

Steward e hostess devono avere prestabilite caratteristiche fisiche di altezza e prestanza fisica per poter svolgere adeguatamente il loro lavoro, soprattutto in caso d’emergenza. Capita quindi durante un volo di vedere assistenti di apprezzabile bellezza. Quando questo però porta a molestie sessuali, è decisamente esagerato.

E’ successo su un volo Virgin Atlantic che una giovane insegnante inglese di 25 anni, Katherine Goldberg, sia arrivata a pretendere insistentemente un approccio sessuale da uno steward del volo su cui stava viaggiando. Che la donna stesse semplicemente flirtando giocosamente? No, la Golberg non ha approcciato l’uomo soltanto a parole, ma toccandolo e afferrandolo vigorosamente addirittura nelle parti basse.
La donna inglese, di origini sudafricane, stava tornando all’aeroporto londinese di Heathrow dopo aver trascorso un periodo in visita ad alcuni parenti in Sud Africa. Non si conosce la ragione, ma la protagonista di questa bizzarra storia avrebbe bevuto una bottiglia intera di whisky a bordo, prima di importunare lo steward.

Già in passato una donna aveva affrontato un viaggio in aereo ubriaca, causando non pochi problemi a staff e passeggeri, per paura di volare. Che anche per la Golberg il motivo fosse lo stesso?

La vicenda che può far ridere in quanto un po’ ridicola ha però dei risvolti poco piacevoli per la protagonista: arrestata all’arrivo all’aeroporto di destinazione ed incarcerata, è ora uscita sotto pagamento di cauzione, ma dovrà essere giudicata dalla Corte della Corona entro breve. Rischia fino a 10 anni di carcere per molestie sessuali in volo.
Si dice spesso che l’alcol fa male, o no? In questo caso davvero parecchio!

Leave a Reply