Somministrano Tachipirina al cane. Morto dopo 6 ore!

MERLATE –
Argo, un meticcio di taglia media di un anno circa, è stato portato d’ urgenza al pronto soccorso veterinario di Merlate in quanto, da giorni, soffriva di febbre e convulsioni. I padroni, una coppia di novelli sposi di 26 anni G. Ambro e L. Cavalcanti, si è da subito impensierita per i preoccupanti sintomi del cucciolo.

Sistemato il cane al pronto soccorso, il veterinario di turno ha notato subito qualcosa di strano. I normali sintomi di febbre e influenza erano accompagnati da una strana forma di avvelenamento, che causavano alla povera bestia conati di vomito misti a sangue rappresso.

Da li a poco la scoperta sconvolgente del veterinario.
tachipirina
Al cucciolo era stato somministrato per due giorni interi paracetamolo, tramite compresse di tachipirina 1000, noto farmaco usato per attenuare i sintomi della febbre (Nell’uomo). Malgrado i disperati tentativi di salvare il cucciolo con lavande gastriche e antistimolanti, il decesso è stato registrato dopo appena 6 ore dall’internamento.

Sconvolgenti le dichiarazioni dei padroni. La coppia di coniugi infatti, ha voluto scaricare tutta la colpa della morte del cucciolo al medico veterinario che si stava occupando di lui durante l’emergenza.

“Il cucciolo aveva la febbre e quindi gli abbiamo dato una tachipirina come quelle che mi dava sempre mia madre quando stavo male”
“Il veterinario ha perso tempo prezioso cercando di curare qualcosa che non c’era. Adesso chi paga?”

Questa la dichiarazione della Cavalcanti ai carabinieri del posto. Il veterinario ha voluto infatti cautelarsi facendo scattare le sirene del 112.

loading...

Leave a Reply